fatturazione elettronica - ESTEROMETRO

Fatturazione elettronica – cosa cambia dal 2022

Fatturazione elettronica - cosa cambia dal 2022

Al fine di semplificare i rapporti con le Agenzie fiscali, la Legge di Bilancio 2021 ha stabilito l’abolizione dell’Esterometro a partire dal 01/01/2022.

Dal 1° gennaio 2022 si utilizzerà quindi un unico canale di trasmissione, il Sistema di Interscambio.

Lo SDI sarà utilizzato sia per trasmettere le fatture elettroniche verso l’estero (con codice destinatario XXXXXXX ) sia per inviare all’Agenzia i dati delle operazioni con l’estero, sempre con il medesimo tracciato.

Le operazioni "da e per" l’estero dovranno quindi essere TUTTE comunicate allo SDI utilizzando il tracciato delle Fatture Elettroniche con l’ausilio dei nuovi documenti TD16 - TD17 – TD18 – TD19 per quanto riguarda il ciclo passivo.

L’introduzione di questi nuovi codici, ognuno dedicato ad uno specifico contesto, consentirà di comunicare i dati IVA delle fatture passive estere e reverse Charge Interno esclusivamente tramite l’invio di una fattura attiva integrativa o autofattura.

In questo modo l’Agenzia delle Entrate potrà:

  • Mettere a disposizione bozze di liquidazione periodica e dichiarazione annuale IVA sempre più precise e complete
  • Eliminare alcuni adempimenti (c.d. esterometro)
  • Mettere a disposizione le bozze dei registri di cui agli artt. 23 e 25 del DPR IVA 633/1972

QUALI SONO I TIPI DOCUMENTI ED IL LORO SIGNIFICATO

  • TD16 Da utilizzare per Reverse Charge interno
  • TD17 Integrazione/autofattura per acquisto di servizi dall’estero
  • TD18 Integrazione per acquisti di beni intraUE
  • TD19 Integrazione/autofattura per acquisto di beni ex art. 17 c. 2 D.P.R. 633/72

La versione 2/2021 di ARCA contiene già gli adeguamenti sopra indicati e nelle prossime settimane daremo comunicazioni e webinar per meglio spiegare l’utilizzo di questi nuovi documenti in ARCA EVOLUTION.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *