programma ager

Convegno “Evoluzioni e prospettive dell’industria mangimistica e molitoria”

convegno ager

EVOLUZIONI E PROSPETTIVE DELL'INDUSTRIA MANGIMISTICA E MOLITORIA

Giovedì 19 Maggio presso FICO – Eataly World si è tenuto il convegno AGER “Evoluzioni e prospettive dell’industria mangimistica e molitoria”.

AGER è una rete di aziende nata per rispondere alla crescente domanda di soluzioni integrate e consolidare una pluridecennale esperienza di collaborazione con numerosi progetti condotti in sinergia composta da Versya, Tecnica Elettronica e Verducci Impianti.
Il convegno si è aperto con il saluto di benvenuto portato da Gianmarco Salvagno, Amministratore Delegato di Versya, in rappresentanza della rete Ager ed è entrato subito nel vivo grazie all’intervento di Filippo Renga, co-fondatore dell’osservatorio Smart AgriFood del Politecnico di Milano.
Renga ha presentato una fotografia dell’applicazione delle soluzioni digitali in agricoltura, mostrando come l’agricoltura italiana sia tutt’altro che arretrata. L’innovazione digitale sta trasformando il settore agricolo ed agroalimentare con ricadute positive su tutti gli attori della filiera e, in particolare, la tracciabilità alimentare è uno degli ambiti dove il digitale trova maggiore diffusione e, soprattutto, dove le aziende vedono grandi potenzialità.
La blockchain in particolare è una delle applicazioni di maggiore interesse e sulla quale viene posta più attenzione.
A seguire l’intervento del dott. Andrea Cagnolati, da quasi 40 anni trader internazionale di granaglie e AD di Grain Services, che ha mostrato una differente chiave di valutazione dei dati di stock dei cereali. L’analisi di Cagnolati non è basata sui dati assoluti, ma sui giorni di disponibilità per il consumo, ricordando che non tutti gli stock stimati sono disponibili a causa di eventi come la pandemia in Cina, i conflitti, o l’indisponibilità dei contenitori per lo spostamento.
Il suggerimento ai produttori di mangimi presente in sala è stato quello scaricare l’aumento dei costi a valle prima che minino il loro business.
A seguire ha avuto luogo un dibattito aperto tra sala e relatori, con protagonisti Massimo Agostini, portavoce dell’Onorevole Paolo De Castro, Dott. Giuseppe Tresso – AD di BEF Biosystem, startup per la produzione di proteine di origine entomologica, Dott.ssa Valentina Massa, dirigente di Dalma Mangimi di Marene e presidente europea dei produttori di alimenti circolari, Dott. Roberto Ranieri – AD della parmense Open Fields società che si occupa di trasferimento tecnologico per lo sviluppo industriale di processo e di prodotto e il presidente reggente di Assalzoo, Michele Liverini, con la conduzione del giornalista Francesco Zerbinati.
Giuseppe Tresso ha illustrato come l’allevamento degli insetti possa diventare una valida fonte proteica ad altissimo contenuto nutrizionale come utilizzo nei mangimi ed un’ottima fronte di grassi e di altri prodotti come i derivati della chitina, la sostanza che costituisce lo scheletro degli insetti mentre Valentina Massa ha portato il focus su come “in un’ottica di economia circolare, il recupero di ogni matrice nobile da destinare alla produzione di mangimi equivale ad evitare sprechi”.
La mattinata si è conclusa con un saluto della rete Ager agli intervenuti portato da Fausto Beghelli di Tecnica Elettronica, che ha anticipato la crescita della rete e dei servizi offerti con l’ingresso di altre aziende partner e ha dato appuntamento alla prossima edizione, la terza, che si terrà nel 2024.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *